MAB 2021: Non chiedeteci di tornare indietro…stiamo già guardando molto avanti

Formare i giovani è, da sempre, per Ass. MAB, guardare avanti con lungimiranza, creando ed offrendo occasioni a sostegno del talento.
La salute ha aspetti molto più complessi della sola sfera biologica, quindi, tutelata questa col più scrupolo, MAB decide di dedicare importanti investimenti (potendo contare anche sull’ormai tradizionale Premio Speciale Silvio Berlusconi) a ribadire il proprio impegno per la salvaguardia della “salute culturale, emotiva, intellettuale, tecnica, artistica e sociale” delle nuove generazioni.
Dalla loro disinvoltura, dalla loro capacità di “danzare”, restando in equilibrio sulle variabili del momento, trae spunto l’ edizione 2021.
Il “Premio Internazionale di Danza Classica Maria Antonietta Berlusconi per i giovani”, edizione XI, fedele al proprio intento originario, quindi, si conferma uno strumento di sostegno al settore, ancor più nel difficile momento della pandemia, in concerto con le attività di Residenza Artistica.
Fiore all’occhiello di Ass. MAB, i corsi si rinnovano e sbarcano oltreoceano, elaborando un’offerta formativa, per la quale gli allievi potranno ( collegandosi dalle loro case, in piena tranquillità e nel totale rispetto delle mutate esigenze familiari) , con la supervisione dei loro docenti abituali, diventare allievi di Wendy Whelan, direttrice Artistica associata del New York City Ballet (con un programma dedicato alla tecnica classico accademica), di Peridance (con lezioni incentrate sul lessico contemporaneo e contenuti tecnico-stilistici a cura di Igal Perry, founder e direttore della prestigiosa istituzione newyorkese) e di Melanie Person, co-direttrice della Avin Ayley School (con sessioni di studio mirate ad un approfondimento del linguaggio Modern).
Dopo la felice esperienza di Re_Star (che in estate ha avvicinato i giovani a 10 top star della scena internazionale: Natalia Osipova, Igal Perry, Robert Hoffman, Susan Jaffe, Julio Bocca, Martina Arduino, Wendy Whelan, Desmond Richardson, Marco Agostino, Misty Copeland), gli allievi avranno accesso a un esclusivo percorso di studi, sotto la direzione artistica di Yarden Ronen Van Hereen (neo-insediato direttore artistico associato), quella organizzativa di Gisella Zilembo, la supervisione di Silvio Andrea Beretta (Presidente di Ass. MAB) e il contributo didattico dei docenti MAB, in rappresentanza del versante culturale italiano.
Completa il profilo di un’offerta didattica unica, la possibilità di cimentarsi nello studio di una coreografia, sotto la guida di un autore contemporaneo di grande rilievo, il cui nome sarà annunciato a breve. Il miglior studente, nell’interpretazione del brano, sarà eletto Vincitore Assoluto di Premio MAB 2021, aggiudicandosi un assegno de valore di 6000 € *.
La parola “crisi” deriva dal greco ed è sinonimo di “giudizio”, ovvero della capacità di leggere ed interpretare la realtà. Nella realtà, quale che sia, a MAB piace continuare a leggere ere la favola vera che ha iniziato a scrivere 12 anni fa, ispirata dalla storia della signora Etta e di Sabrina. Oggi, l’Associazione porta avanti questo impegno: affronta un nuovo capitolo della propria storia, con a certezza che, qualsiasi cosa accada, i giovani non rinunceranno al loro lieto fine.

   
Maria Antonietta Berlusconi Association - P.IVA: 06797480966


Copyright © 2022 | All images and content on this site are copyrighted | Privacy policy ITPrivacy policy ENCookie policy IT - Cookie policy EN
Developed by WebMarketingPlanners